Le domande da fare ad un colloquio di lavoro

Le domande da fare ad un colloquio di lavoro - Sales Line

Condividi questo articolo

Se ti sei candidato per un nuovo lavoro, forse ti starai chiedendo come prepararti e quali sono le domande da fare ad un colloquio.

Cioè, quali domande un candidato dovrebbe rivolgere al suo interlocutore, sia che si tratti di un’azienda di selezione come la nostra, sia che si tratti dell’azienda che sta assumendo.

Gli head hunter di Sales Line hanno preparato un elenco di domande utili.

Queste qui di seguito sono quindi alcune domande strategiche che riteniamo possano offrirti spunti interessanti per affrontare il tuo colloquio di lavoro e ottenere informazioni importanti.

Perché è importante porre domande ad un colloquio?

Se non c’è il giusto fit tra chi sei tu e la realtà aziendale dove stai entrando, avrai sprecato del tempo prezioso: dovrai rimetterti in gioco e cercare altre opportunità.

Anche l’azienda avrà perso tempo e dovrà cercare una nuova persona da inserire. Pertanto, ancora una volta, è importante fare le domande giuste per avere chiaro quale sarà il nuovo ambiente di lavoro.

Che domande fare a un selezionatore?

Non avere paura di chiedere, sapere quali sono le domande da fare al primo colloquio ti farà apparire, agli occhi del recruiter motivato e curioso.

Al contrario, se non coglierai l’occasione, se non sai bene cosa dire ad un colloquio conoscitivo, potresti sembrare disinteressato e potresti entrare in un’azienda che non è quella giusta per te.

Quali domande fare ad una azienda?

Sarà bene essere preparati anche con le domande da fare ad un colloquio di lavoro direttamente in azienda. In questo caso, fare le domande giuste ti permetterà di capire da subito se l’opportunità è quella adatta per te.

Avrai modo di verificare quale sarà, in termini di fasi e tempi, il percorso di crescita che ti aspetterà e potrai comprendere cosa l’azienda si aspetta da te, quale sarà l’ambiente di lavoro che troverai, quali sono i valori dell’impresa, la sua cultura e il clima aziendale.

Ecco quali sono le domande da fare in fase di colloquio. Scegli quelle che ti sembrano maggiormente vicine ai tuoi obiettivi. Per aiutarti nella scelta, le abbiamo divise per macro aree:

Domande sull’azienda:

Sono domande relative alla politica dell’azienda, ai suoi valori e permettono di comprendere quale sarà l’ambiente di lavoro in cui ti troverai.

Unica nota: non chiedere informazioni facilmente reperibili su Google o sul sito aziendale, è importante fare ricerca sull’azienda e sul lavoro prima del colloquio.

  • Qual è lo scopo, la missione, dell’azienda?
  • Su quali valori si fonda l’azienda? 
  • Come lavora il team per sostenere il raggiungimento degli obiettivi aziendali?
  • Cosa vi entusiasma di più del futuro dell’azienda?
  • Come è cambiata l’azienda negli ultimi anni?
  • Quali sono i piani di crescita e sviluppo dell’azienda?
  • Qual è la vostra tradizione preferita in ufficio?
  • Cosa c’è di diverso nel lavorare qui rispetto ad altri posti di lavoro?

Domande sul team:

Queste domande fatte in fase di colloquio ti permetteranno di capire chi sono le persone con cui collaborerai fianco a fianco ogni giorno.

  • Quali sono le competenze del team?
  • Quali sono le competenze che mancano al team e che volete colmare con una nuova assunzione?

Domande sul capo:

  • Che tipo di percorso ha compiuto il capo?
  • Da quanto tempo lavora nell’azienda?
  • Da quanto tempo è un manager?
  • Qual è la parte che preferisce del suo lavoro qui?
  • Qual è il suo stile di management?
  • Come è cambiata l’azienda da quando è entrato in azienda?

Domande sul lavoro che svolgerò:

Facendo queste domande al colloquio potrai capire se effettivamente stai intraprendendo un percorso che rispecchia te e i tuoi interessi.

  • Quali sono le sue aspettative nei miei confronti in questo ruolo?
  • In cosa consiste il processo di valutazione delle prestazioni? Con quale frequenza verrei sottoposto a una valutazione formale?
  • In base a quali parametri o obiettivi verrà valutata la mia prestazione?

Domande sul percorso di carriera e formativo:

Grazie a queste domande avrai la possibilità di proiettare te stesso nel futuro e aggiungere elementi per fare le tue considerazioni.

  • Quali opportunità di apprendimento e sviluppo avrò in questo ruolo?
  • In che modo il team di cui farò parte continuerà a crescere professionalmente?
  • Ci sono esempi di un percorso di carriera che inizia con questa posizione?

Cosa chiedere prima di accettare un lavoro?

Ricordiamo ancora una volta quanto sia importante svolgere un lavoro che sia effettivamente quello giusto per te e entrare in un’azienda i cui obiettivi corrispondano quasi perfettamente con i tuoi.

  • Che tipo di on-boarding avete pensato per me? E quando sarò a regime che tipo di percorso di formazione e di carriera mi posso aspettare? 
  • Come avviene di solito l’inserimento dei dipendenti?
  • Quali sono i percorsi di carriera più comuni in questo reparto?
  • Come vengono gestite in genere le promozioni?
  • Quali sono i progetti più immediati di cui mi occuperei?
  • Qual è la cosa più importante che dovrei realizzare nei primi 90 giorni?
  • Tra quanto tempo dovrò… [incontrare i clienti, avere la responsabilità del mio budget, interagire con altri reparti, ecc.]
  • Prevedete che le mie principali responsabilità in questa posizione cambieranno nei prossimi sei mesi o un anno?
  • Può parlarmi del team con cui lavorerò?
  • Con chi lavorerò più da vicino? Con quali altri reparti o unità interagirò?
  • Può parlarmi dei miei diretti collaboratori? Quali sono i loro punti di forza e le maggiori sfide del team?
  • C’è qualcosa che dovrei leggere prima di iniziare che mi aiuterebbe ad avere una comprensione condivisa con i miei colleghi?
  • Cosa fate di solito a pranzo con il team?
  • Organizzate mai eventi congiunti con altri reparti o team?

Domande conclusive:

Queste sono proprio le ultime domande da fare ad un colloquio di lavoro. Puoi farle se ti sembra che qualcosa ti sia sfuggito e vuoi sincerarti di aver chiesto e dato tutti i dati utili.

  • Che cosa non vi sto chiedendo che dovrei?
  • C’è qualcos’altro che posso fornirle che sarebbe utile?
  • C’è qualcosa che devo chiarirle sulle mie qualifiche?
  • Quali sono le prossime fasi del processo di assunzione?

Quali domande non fare ad un colloquio di lavoro?

Ricorda che chiedere informazioni su stipendio e benefit troppo presto o fare domande che cerchino di arrivare rapidamente alla conclusione di un accordo potrebbero pregiudicare il buon esito del processo di selezione.

In conclusione, le domande da fare in un colloquio possono essere molte e possono rivelarsi utili a te, al recruiter che ti sta selezionando e all’azienda che sta assumendo.

Naturalmente, è importante scegliere in anticipo quali domande sono più rilevanti per te, per i tuoi interessi e per il lavoro specifico. Dovrai quindi fare una scelta sulla base del tempo a disposizione.

Infine, un ultimo suggerimento: considera che se porrai domande come se si riferissero specificamente a te, la comunicazione sarà più efficace. Ad esempio, invece di chiedere “Come si svolge una giornata tipo?”, chiedi “Come sarebbe una giornata tipo per me in questo ruolo?”.

L’effetto sortito sarà migliore e il selezionatore inizierà a vederti direttamente nel ruolo per cui ti stai candidando.